10 MORSI DI BELLEZZA
ALLA BEAUTY BITES MASTERCLASS DI CHIARA FERRAGNI.

Il desiderio di ogni donna, anche la meno indulgente e più perfezionista con se stessa, è quello di vedersi più bella, così da sentirsi più sicura di sé.

Capita anche a me di faticare a perdonare le mie imperfezioni fisiche e i difetti di bellezza e non sempre è facile accettarmi e amarmi per ciò che sono.

Da un mese, però, sto mettendo in pratica i segreti che ho imparato durante la Beauty Bites Masterclass organizzata da Chiara Ferragni e dal suo personal Glam Artist, Manuele Mameli, nelle due giornate “total sold out” del 9 e 10 febbraio, presso il Teatro Vetra, a Milano.

 

Confesso che è stata un’esperienza molto più professionale ed emozionante rispetto alle mie aspettative, sponsorizzata da Sephora Italia, nella quale l’influencer con più di 16 milioni di follower e il suo truccatore personale hanno dedicato consigli tecnici e creato tutorial-trucco dedicati a tre make-up look: “Silver eyes”, per il giorno, “Red Ambition”, per l’aperitivo e “Crazy night”, per la serata.

Chiara si è prestata, struccata, come “cavia”, insieme ad altre due ragazze-modelle, per essere truccate dal make-up Artist durante l’evento, nel quale Lancôme brand, di cui la stessa imprenditrice digitale è testimonial dallo scorso marzo, ha fornito tutti i prodotti.

Le due esperienze, durate circa 4 ore l’una, sono state seguite sui social da 6 milioni di follower e hanno totalizzato 1400 spettatori presenti, da tutto il mondo, che hanno acquistato differenti tipi di biglietti, tra Regular, Exclusive e Vip, mentre 37mila persone si sono messe in coda online per comprarli, sebbene siano diventati sold out in pochissimo tempo.

Parte del ricavato è stato utilizzato per donare lo stesso progetto, nel fine-settimana successivo, alle ragazze del reparto oncologico di Padova, per permettere loro di valorizzare la propria bellezza e aumentare l’autostima.

La It-girl ha curato ogni dettaglio, tanto da far sbocciare una vera e propria bomba di fiori con le fragranze Flower Bomb, coordinate ai make-up, in un’esplosione floreale firmata Viktor Androlf fragrances, per trasformare e invadere il mondo di bellezza e positività.

Durante gli intervalli, ho avuto la possibilità di ricevere un maquillage personalizzato dai professionisti di Sephora, con prodotti Lancôme e ho assaggiato tutti gli stuzzichini, “american-style”, preferiti dalla Ferragni, nei vari Californian Buffet, come fette di pizza, tramezzini con avocado, Coca-Cola o caramelle gommose rosa.

L’emozione più grande è stata per me avvalorata, al termine dell’evento, dietro ai camerini, dalla chiacchierata con Miss The Blonde Salad e Manuele Mameli, al Meet&Greet, intervistandola con un mini video-selfie e scattando qualche foto insieme.

Cosa ho portato a casa?

L’attestato di partecipazione alla MasterClass; la tazza gadget firmata BeautyBites; la Make-up bag, piena di cosmesi, set pennelli, orecchini, make up, profumi, creme, due trousse porta trucchi, tutti con i brand Lancôme e Sephora.

Cosa ho imparato?

10 morsi di bellezza dei quali ho fatto tesoro:

  1. base-viso: fondamentale è idratare la pelle con un prodotto prezioso, come Absolute cream viso-occhi di Lancôme, così che il trucco possa essere performante. Prima, stendere un siero anti-rossore Intral di Darphin; dopo, mettere la base con la spugnetta del Teinte Idole Ultra Wear 01
  2. correttore-occhiaie: le ombre sotto gli occhi vanno illuminate senza fondotinta, perché segna troppo la pelle sottile e coperte da un filo di cipria libera che blocca il prodotto, picchiettata con le dita
  3. matita-nera-occhi: da mettere dentro l’occhio, sopra e sotto, specialmente nel trattino interno in alto. Consigliata: Le Crayon Khôl n.1 di Lancôme
  4. SOS-brufoli: in caso di serata importante e presenza di brufolo, è vietato pasticciarlo con coprenti o correttori, enfatizzandolo e trasformandolo in un neo-sexy con la matita nera
  5. rossetto rosso: Absolute Rouge 132, deve essere steso in modo naturale, con il polpastrello, meglio senza la matita, oppure per fare barriera, usando la Caprice n. 123
  6. ombretto occhi: creare gioco di ombre enfatizzando la forma dell’occhio, sfumando verso l’esterno un ombretto matte e stendendo quelli cangianti sulla palpebra mobile
  7. blush-guance Subtil 03: polverizzarlo sulle gote per rendere un colorito naturale e sano e scaldare la cute con la terra abbronzante Tom Ford Beauty bronzing powder gold dust
  8. per il trucco da giorno, è stato applicato il Mascara Monsieur Big nero, l’Ombretto Hypnose Erika F e Mademoiselle Shine 232 sulle labbra
  9. per quello da aperitivo, è importante scurire gli occhi con delle ombre, grazie all’ombretto matte Tres Chocolate Ombre Hypnose M204, mentre i glitter e i brillantini appesantiscono l’occhio
  10. per quello da sera, è fondamentale creare un effetto WOW, con l’ombretto 1202 di Lancôme; picchiettare olio essenziale di rosa di Darphin per splendere e fissare tutto con lo spray Fix it & forget it di Lancôme.

Normalmente una Masterclass è una lezione di make up per professionisti; la Beautybites , invece, è stata aperta a tutti, anche attraverso interazioni e domande attive con il pubblico, moderate dalla simpaticissima Estetista Cinica, nel ruolo di disturbatrice.

Al mio quesito sulla salute e benessere della pelle, Chiara ha risposto che, essendo sempre in viaggio, cerca d’impacchettare il minor numero di prodotti possibile, mentre Manuele mi ha consigliato, per conservare i trucchi, di chiuderli bene, specialmente gli ombretti e di eliminarli dopo un anno dal periodo after-opening.

Ho imparato che è importante ridefinire se stessi, trovando il proprio stile e l’unicità, morsicando ogni giorno momenti di cura personale e bellessere.

 

Raphaella Dallarda (INSPATIMEBLOG)

STAY IN TOUCH

Join our social and be the first to know
about all our news!