Gwyneth Paltrow e il nuovo lusso sostenibile di benessere e bellezza.

È terminata la mia incredibile esperienza al Wellness Summit “In Goop Health“, a Londra, organizzato da Gwyneth Paltrow, sacerdotessa, ormai, della “nuova religione” che si chiama Benessere e che dal 2008 ha lanciato il sito Goop, un neologismo creato dall’acronimo delle iniziali del suo stesso nome e cognome e il suffisso più in rete esistente, del termine google, che letteralmente, in lingua anglosassone significa “sostanza leggermente liquida e appiccicosa”.

L’ex attrice californiana, premiata nella notte degli Oscar 20 anni fa, ha sparso polvere di stelle lungo il suo cammino così che Goop.com, da newsletter settimanale iniziale sul nutrimento degli aspetti interiori, è diventata in dieci anni una vera e propria società di e-commerce di benessere.

Il successo è stato garantito dall’apertura di negozi specializzati nella vendita di rimedi o prodotti di medicina alternativa, come le famose uova di giada vaginali, i funghi “spazzini”, i cerotti delle bio-frequenze, i vestiti eco-green, i cosmesi eco-friendly, in collaborazione con altre marche di moda, così come dall’offerta di suggerimenti di beveroni con protocolli vitaminici, suffumigi, lavaggi del colon, metodi detox o incontri con sciamani guaritori, camminate nei boschi o trapianti di feci vegane da donatore sano, per l’innesto di colonie di batteri buoni, in un altro intestino!

L’imprenditrice di benessere ha fondato un’industria rivoluzionaria a 5 zeri, che non è basata sulla commercializzazione di prodotti proibitivi lussuosi , a stelle Michelin, ma su una realtà più consapevole ed etica, a misura di donna, grazie anche al lancio di seminari di crescita personale della durata di un weekend, in città come LA, NY, Vancouver o Londra, con la presenza di Celebrities, a testimonianza dei benefici raggiunti, dove il mondo femminile si sente bene.

Oggi, il vero lusso è sostenibile, rispetta le persone e l’ambiente e non è più andare in Polinesia o avere accesso a un articolo di alta gamma a tiratura limitata, magari in affitto, ma il nuovo status-symbol è la cura della persona e il tempo che si dedica al proprio star bene.

Oggi, i veri abbienti sono coloro che ottimizzano la funzionalità degli organi sani, che garantiscono più ossigeno alle proprie cellule, che si nutrono con super-alimenti, che respirano in modo più sano, calmando la mente, a beneficio dello spirito.

Benessere e bellezza sono i nuovi beni di lusso, focalizzati sulla qualità e non sulla quantità, solo se veramente sostenibili sull’impatto sociale e ambientale, specialmente per le nuove generazioni, più sensibili e attente a queste tematiche.

L’evento ha preso luogo presso il santuario di armonia “Re:Centre”, lungo il Tamigi, all’altezza del ponte Hammersmith , nel quale erano stati allestiti Studi differenti, per le sessioni CorpoBellezza o Energia, gli angoli di cibo e bevande, lo shop di vendita e prova di cosmesi, integratori, vestiti, libri e una grande Chat Room, dove si sono articolati gli interventi dei vari autori, tutti presentati dalla splendida Gwyneth e dalla sua collaboratrice, Elise Loehnen.

Ad accogliere ogni ospite, appoggiato su ciascun posto a sedere, dimorava un cristallo di rocca “lillipuziano”, per aiutare a stare con i piedi per terra, al fianco di un kit, consegnato agli accrediti all’ingresso, con tutto il necessario per la giornata, prima della Cerimonia d’apertura, grazie a un profondo momento di meditazione e respirazione comunitaria, con Stuart Sandeman, esperto londinese di respiro.

Il programma del giorno era stato in parte personalizzato via mail, previa scelta tra diverse opzioni, tra un percorso sul Corpo, uno sulla Bellezza e uno sull’Energia, in piccoli gruppi.

Nelle pause, alla prima colazione o al pranzo, erano stati disposti ricchi angoli ristoro, sponsorizzati da Farmacy Kitchen e Farm Girl, con piatti e snack 100% vegani e drink organici, per gustare, socializzare o lasciarsi tentare dalla sorte, pescando frasi ispirazionali da una bolla di vetro.

° Avevo riposto alte aspettative sulla sessione fitness con la guru americana Tracy Anderson e il suo metodo @tracyanderson e sono stata molto soddisfatta sia dell’allenamento epico, un mix di corpo libero, danza e attività a tappeto, sia dei suoi consigli nutrizionali, Ho imparato che, per perdere peso, non bisogna privarsi del cibo, ma soddisfare il proprio appetito, regalandosi occasionalmente qualche strappo alla regola, bevendo buone proteine in polvere, frullati con acqua di cocco, dopo l’attività fisica, per energizzare e reidratare e nutrirsi anche di cibi crudi, per preservare gli enzimi attivi.

° Tra i Relatori, ho apprezzato molto lo Psicoterapeuta Barry Michels che ha insegnato come dissolvere le negatività e trasformarle in crescita personale di successo, attraverso i propri strumenti, come il coraggio, la creatività e la forza di volontà.

° Durante la conferenza del Dott. Bruno Ribeiro, Responsabile dell’unità di sviluppo cognitivo e di stimolazione cerebrale presso la SHA Wellness Clinic, che avevo personalmente incontrato due anni fa, durante il mio soggiorno presso la medical-spa di Alicante, ho imparato che, per vivere più a lungo, in salute e benessere, è importante applicare le nuove tecnologie alle funzioni cognitive e aumentare il sistema immunitario e metabolico, pulendo bene il sistema interiore e detossinandosi da abusi e residui tossici, abolendo il cortisone, per ottenere un sistema corporeo migliore, attraverso l’integrazione a vita di probiotici, il movimento quotidiano, la meditazione o il riposo della mente e, principalmente, la sana nutrizione e la supplementazione di vitamina D.

° La Dott.sa Nigma Talib, Naturopata, estetista e autorità di salute olistica, è diventata il mio riferimento sul tema anti-età e sul fatto che invertire l’invecchiamento sia possibile e che il segreto di tutto inizia dal nostro intestino, considerato il secondo cervello!

Mangiare troppi cibi sbagliati fa male alla digestione e, quel che è peggio, è che si presenta sul viso come rughe, imperfezioni, borse e altro ancora. Fortunatamente, identificando ed eliminando i fattori scatenanti dell’invecchiamento della pelle, possiamo contemporaneamente guarire il nostro intestino, fermare il processo di digestione dell’invecchiamento e invertire gli effetti negativi sulla pelle, con un Programma di 4 settimane, per identificare ed eliminare i punti chiave dell’infiammazione cellulare, che sono il glutine, il vino, il latte e lo zucchero, custodito all’interno del nuovo libro “Younger Skin Starts in the Gut”, che fornisce un regime completo per assicurarsi una bella pelle luminosa, equilibrando gli ormoni, prevenendo l’infiammazione, mantenendo una digestione ben regolata, anche in pre-menopausa.

Dato che gli ormoni hanno un ruolo fondamentale sulla salute e bellezza della cute, perché sono messaggeri e portano informazioni importanti, bisogna sempre misurarli nella saliva, nel sangue, nelle urine e nel dna, per trovare la dieta adeguata.

° Illuminante, poi, è stato l’intervento del talentuoso giornalista internazionale Johann Hari, intervistato da Elise Loehnen, su ciò che causa depressione, ansia, solitudine, stress e ciò che supporta la salute mentale e lo stato d’animo, sulla base delle storie profonde che ha scoperto lungo il suo percorso professionale.

Da bambino, non puoi cambiare l’ambiente in cui vivi o trasferirti o obbligare qualcuno a smetterla di ferirti. Allora, hai due scelte: ammettere a te stesso di essere impotente e che, in ogni momento, possono farti del male, senza che tu possa reagire; oppure convincerti che sia colpa tua. Se lo fai, acquisisci un certo potere, almeno nella tua mente, pensando di poter fare qualcosa per cambiare la situazione. Non sei una pallina sballottolata in un flipper; sei quello che controlla il flipper e le tue mani stringono le pericolose leve. Così, incolpare te stesso per i traumi infantili vissuti ti protegge dall’ammettere la tua stessa vulnerabilità e puoi diventare tu quello potente. Se la colpa è tua, allora, per qualche strano motivo, sei tu ad avere il controllo della situazione.

Non è il trauma che crea pensieri negativi, ma è la vergogna del trauma che crea depressione. Un valido aiuto è prendersi cura del proprio bimbo interiore, non mollare, anche se ci si sente giù e chiedere aiuto ai contatti umani, per non sentire il senso di solitudine.

° La sessione di guarigione energetica, con le campane sonore di cristallo, i sacri suoni dell’universo e altri strumenti sonici dei chakra è stata magica e immersiva, guidata da Jasmin Harsono, Reiki Master e dalla sua tecnica di respirazione “three diamond breath”.

Il Suono, le Vibrazioni e certe Frequenze permettono di fare viaggi che sembrano sogni e sogni che sono sicuramente viaggi, specialmente se si vivono in un luogo sacro di pace, dove poter sperimentare personalmente le sonorità delle nostre frequenze interiori.

° Affascinante è stata la lezione di bellezza, con l’Esperta del viso, Anastasia Achilleos, un genio mondiale della pelle delle celebrità, per ottenere carnagioni sane e brillanti, attraverso innovative tecniche di trasformazione per il modellamento del viso, il sollevamento degli occhi e lo svuotamento dei tessuti, così da cambiare il modo di applicare i prodotti cosmetici, per prendersi cura della propria pelle, per sempre.

Guardando Anastasia al lavoro, in quella lezione di danza facciale dal vivo, ho imparato una sorta di rivoluzione sulla mia pelle, grazie a un massaggio mio-facciale trasformante e preventivo e ai segreti, per ottenere il massimo dalla mia routine cutanea.

° Icona di bellezza della giornata è stata l’ex modella e attrice britannica, anni’70, Twiggy, che ha testimoniato come ha vissuto la propria femminilità e trasformazione di donna, nella sua vita professionale e personale e come ha fondato il business del suo marchio di moda, arte e beneficienza, in Gran Bretagna, America e Giappone.

° La giornata di sabato si è conclusa con un’ospite speciale, Penelope Cruz, che si è confidata con il pubblico sulla fortuna di essere mamma e raccontando di come è cambiata, anche a Hollywood, l’industria della salute e della bellezza e il modo di rispettare i tempi biologici della gravidanza e del post-parto, negli ultimi anni. Penelope ha parlato della sua personale esperienza delle due gravidanze, vissute in modo completamente diverso, in meno di due anni: la prima, del figlio Leonardo, è stata in stile Hollywood, secondo cui una celebrità è condizionata dalle rigide regole dell’immagine, dell’apparenza e di indossare i tacchi alti il giorno stesso della dimissione dall’ospedale, mostrandosi perfettamente in forma e negando l’evidenza della gravidanza, fino a che il pancione non esplode.

Per la seconda gravidanza, della piccola Luna, si è concessa il lusso di chiudersi privatamente nella camera dell’ospedale, per 3 giorni dopo il parto, con il marito e il primo figlio, godendosi il privilegio di essere mamma, di rispettare i propri ritmi naturali e allattare la figlia, lontana dai paparazzi.

° Domenica alle h 13,30, invece, avevo prenotato l’incontro privato alla sessione sui miti della Fertilità, con Zita West, fondatrice della Clinica della Fertilità a Marylebone, a Londra, che ha insegnato numerosi segreti per stimolare e conservare la qualità degli ovuli femminili, come il potere del succo freschissimo di barbabietola, ricco di resveratrolo, o dei semi maschili, come nel cocktail analcolico Virgin Bloody-Mary, con tabasco e succo di pomodoro, ricco di licopeme che protegge lo sperma.

All’uscita del padiglione, sono state consegnate delle enormi Borse-Regalo in omaggio, con numerosissimi e preziosissimi gadget e doni, tutti in stile benessere, bellezza e salute.

Il weekend londinese InGoopHealth Summit è stato per me un’esperienza molto formativa e stimolante, a contatto con Gwyneth Paltrow dal vivo e con gli attuali talenti internazionali dello star bene.

Grazie a Gwyneth, per la sua industria del benessere e complimenti a Goop.com per la sana rivoluzione e consapevolezza, che sta portando nel mondo!

STAY IN TOUCH

Join our social and be the first to know
about all our news!