POCHI ZUCCHERI E TANTO BENESSERE FUTURO,
FIN DA BAMBINI PAROLA DI DUKAN

Hai mai sentito che un semplice programma alimentare permette alle mamme in gravidanza di scegliere i cibi giusti per evitare al proprio bambino sovrappeso, obesità e diabete? Alla conferenza di presentazione del nuovo libro del Medico Nutrizionista francese PIERRE DUKAN, “I 6 mesi che possono cambiare il mondo e il futuro di tuo figlio”, edito da Sperling & Kupfer, ho imparato che un regime dietetico con pochi zuccheri garantisce tanto benessere per il futuro dei bambini.

Dall’intervista al dottore francese, ho scoperto che la dieta, da lui prescritta da più di 40 anni, porta a un dimagrimento veloce, ma senza alcuna controindicazione o conseguenza sulla salute. Piuttosto, la Dieta Dukan incoraggia a proseguire, proprio perché offre una ricompensa immediata grazie al rapido calo di 3 kg di peso, nello spazio di una settimana. Ciò che è grave, al contrario, è il fatto che ogni secondo, nel mondo, muoiano un uomo o una donna, dalle conseguenze di diabete o obesità.

In generale, vivere a dieta non è mai come fare una passeggiata di piacere, bensì è una lotta; ma per evitare di ridurre la propria vita di dieci anni, come in un soggetto obeso, bisogna battersi, seguendo un regime dietetico a 30, 40, 50 anni, anche perché la vera salute, per una donna, è vedersi bella, snella e in forma.

Il medico ha sottolineato che le critiche commerciali che circolano negativamente contro la Dieta Dukan, riguardo ai danni ai reni e al fegato, sono solo illazioni inventate dai produttori e commercianti di zucchero, che non amano le diete efficaci che dicono no agli zuccheri stessi, come la Atkins, la Montagnier, la Dukan o la Paleo.

Nessuna dieta è per la vita! Ma la regola numero uno per vincere la battaglia al sovrappeso è quella di ridurre drasticamente tutta la famiglia degli zuccheri. Nel nuovo libro, il Nutrizionista francese rivela che, modificando l’alimentazione in gravidanza, è possibile salvare i propri figli dalla vulnerabilità a malattie gravi, come l’obesità e il diabete, che oggi affliggono più di due miliardi di persone.

Ogni donna può così influire profondamente sulla salute del suo bimbo, attraverso i cibi che sceglie di mangiare e ciò è frutto delle più recenti ricerche dell’Epigenetica e della collaborazione di scienziati di tutto il mondo.
In Francia si dice che tutte le strade portino a Roma, così come tutti i glucidi portino al pancreas, però esistono zuccheri più o meno veloci: quelli che vanno in utilitaria non sono pericolosi, mentre quelli che vanno in Maserati sono rischiosi, perché fanno impennare velocemente i picchi d’insulina. È così fondamentale ridurre, e non eliminare, i carboidrati, bilanciandoli con l’assunzione di proteine e grassi.

Il primo trimestre di maternità si chiude con il passaggio dall’embrione al feto e il pancreas, non essendosi ancora differenziato, non viene coinvolto nel progetto della dieta Dukan. Il quarto e quinto mese sono il momento chiave, poiché questo organo con la funzione endocrina entra ufficialmente in scena e in funzione, per produrre insulina, nel feto. Ritornando ad alimentarsi come facevano le nostre nonne, fino agli anni ’70, con cibo genuino e non industrializzato e confezionato in sacchetti o scatole, addizionato da zuccheri violenti, si evita di rendere vulnerabile il pancreas dello sviluppo fetale con un tasso di glucosio difficile da neutralizzare. Solo per questi sessanta giorni, se le donne in gestazione riducessero drasticamente il consumo di frutta matura e fruttosio ed eliminassero gli zuccheri invasivi, evitando farina bianca pesantemente modificata, pasta di grano duro molto cotta, riso bianco, gallette di riso, patate, succhi di frutti confezionati, zucchero bianco raffinato, mais in scatola, cornflakes, datteri e uvette, ketchup, gelato, alcol e birra, bevande zuccherate e gassate, proteggerebbero il figlio che portano in grembo dalla predisposizione di sviluppare sindrome metabolica, sovrappeso, obesità e diabete e loro stesse si sentirebbero fisicamente meglio, evitando d’ingrassare troppo nei 9 mesi o di scoprire un diabete gestazionale.

Per gli ultimi quattro mesi di gravidanza, il pancreas endocrino è ormai maturo e funzionante a secernere insulina; se l’autocontrollo della madre è stato efficace, si osserverà lo sviluppo di un organo sano e robusto del piccolo.

Ecco allora un piano rivoluzionario che permetta alle mamme in gestazione di scegliere il meglio per il proprio bimbo, evitando l’epidemia scatenata dagli zuccheri e i conseguenti rischi sulla salute.

In ausilio alla nutrizione, è ora reperibile in commercio la prima linea di prodotti Dukan, senza farina di grano e zuccheri e con effetto ridotto sulla glicemia, chiamata GLUCO-D, con confezioni di biscotti, barrette, pepite di crusca d’avena biologica e tante novità, che consentono il rallentamento degli zuccheri e il mantenimento normale del colesterolo, aiutando a proteggere da diabete e sovrappeso.
Grazie Dott. Dukan, per averci donato, in modo protettivo e affettuoso, i segreti custoditi nel forziere di un sapere antico, in era moderna, per far nascere generazioni future, capaci di salvare la salute e il benessere del mondo!

STAY IN TOUCH

Join our social and be the first to know
about all our news!