ANTICO BENESSERE EGIZIO: MASSAGGIO ALCHEMICO FARAONICO
NEL PIÙ PREZIOSO TEMPIO WELLNESS DEL MAR ROSSO.

Nell’Antico Egitto il benessere psico-fisico era molto apprezzato e la Medicina anatomica e fisiopatologica, così come la Farmacopea erano particolarmente avanzate, ancora oggi documentabili dai geroglifici scritti sui papiri originali.

Il massaggio rappresentava il culmine più alto dell’antica medicina egizia, poiché era considerato un’arte sacra, così come i riti spirituali propiziatori e le erbe medicinali, o i balsami e gli unguenti, che abbellivano la pelle.

Il massaggio tradizionale Egiziano, chiamato anche massaggio dei Faraoni, ha origini antichissime, con lo scopo di sciogliere le tensioni e lo stress, migliorando il tessuto cutaneo e donando armonia a mente, corpo ed emozioni, dato che gli Egizi credevano a tre “chiavi della vita”: la testa, che rappresentava l’intelligenza mentale, il cuore era quella emotiva e l’addome era quella materica.

 

Era un trattamento alchemico, palmare e plantare, effettuato con oli ed essenze profumate e originarie della terra dei Faraoni, come la rosa, il sandalo, il gelsomino, la camomilla e la menta e praticato dai propri schiavi, immersi in vasche d’acqua profumata.

Era una pratica che utilizzava manovre dolci, per rilassare e tecniche più energiche, per tonificare, spesso prescritta da un medico, come panacea, in caso di diagnosi o prognosi dubbiosa.

Il Massaggio Faraonico è il tipo di rituale che ho vissuto in questi giorni nella Penisola del Sinai, nel più prezioso Tempio Wellness Del Mar Rosso, nel riservato Four Seasons Resort Sharm El Sheikh, un’oasi esclusiva tra fresca vegetazione, mare e cielo.

Anticamente, era un’esperienza riservata solo ai Reali Egizi, della durata di 90 minuti, effettuata attraverso manovre d’impastamento profondo, alternate a pressioni e picchiettamenti di sacchettini di lino ripieni di erbe tiepide, come la camomilla e la menta, imbevute di olio caldo di mandorle dolci, per generare una sensazione di rilassamento totale e abbandono.

La Terapista Dwi che mi ha coccolata per tutto il rituale, aveva precedentemente allestito la Spa Room con candele accese, petali di fiori e un’atmosfera da “Mille e una notte” e mi aveva invitata a prepararmi, proponendomi prima una sauna calda e 20 minuti di jacuzzi nella pool privata all’interno di un mini-patio, nell’area riservata esclusivamente alle donne, come da usanza dei paesi arabi.

Durante la mia esperienza di Wellness presso TheSpa, sono stata accolta dalla Direttrice della Spa, la gentilissima signora Larisa Marinica, che mi ha assistita con una calorosa accoglienza e mi ha fatto provare un benefico tè al ginger che migliora le prestazioni dello stomaco e combatte i problemi respiratori.

La cura del corpo ha le sue origini nella terra di Cleopatra.

Nella cultura egizia, i riti di conservazione miravano all’immortalità. Al corpo femminile venivano dedicate cure particolari con l’utilizzo di formule e rimedi naturali.

La bellezza in Egitto trovava i suoi rimedi nel mondo vegetale e nella terra, con i minerali, poiché gli Egizi erano esperti conoscitori delle materie prime.

Nella Terra degli Antichi Maghi, era molto sentita l’esigenza di mantenere uno standard ottimale di salute e bellezza. La Medicina aveva radici sacerdotali e la magia dominava il pensiero medico. I papiri medici abbondavano di invocazioni e formule magiche.

Ancora oggi si trovano pratiche di cura del corpo e trattamenti, come il massaggio egiziano, molto energico ed eseguito con avambracci e gomiti, il massaggio coreografo di Nefertari, a quattro mani, il massaggio aromaterapico di Horus, di 90 minuti, oppure il rituale viso di maschera di Cleopatra, con il latte e le proteine del latte di capra, il miele e l’olio essenziale di rosa.

Prima di sottoporsi alle cure, sarebbe opportuno disintossicare la pelle di tutto il corpo con uno scrub naturale effettuato con polpa di cocco grattugiata, zucchero di canna, miele, yogurt, olio di mandorle dolci e poca polvere di caffè arabico, per tonificare, ammorbidire ed idratare profondamente la cute.

Sarebbe altrettanto buona norma, anticipare il massaggio con il rito egizio dell’hammam, per pulire la pelle e aprire i pori, così da permettere agli oli essenziali del trattamento di sprigionare tutti i loro benefici.

Hammam deriva dalla parola araba “hamma” che significa scaldare; nasce in Medio Oriente con lo scopo di prendersi cura del proprio corpo e rispettare l’igiene generale, che è una regola imposta dal Corano.

Ecco che gli Antichi Egizi non furono solo Antichi Maghi, ma anche Maestri di saggezza ed esperienza di un Benessere Antico.

Raphaella Dallarda (INSPATIMEBLOG)

STAY IN TOUCH

Join our social and be the first to know
about all our news!