SPA IN ARIA?
EMIRATES FA DECOLLARE IL BENESSERE!

Siamo abituati a pensare alla Spa come a un luogo fisico, stabile, nello spazio.

Ovviamente, questo si stravolge se si parla di un volo aereo.

Poiché, da qualche tempo, anche ad alta quota, su un aereoplano che trasporta quasi 500 passeggeri l’ultima indulgenza è avere a disposizione una Spa, con tutti i comfort e le attenzioni del caso.

È un’esperienza unica nel suo genere, che ci si aspetterebbe su un principesco jet privato, solo per pochi!

Eppure, posso garantire che, ovunque conducano i propri desideri, abbandonarsi al relax in una Suite personale tutta per sè, concedendosi una Spa-Doccia a 40.000 piedi, ampia e comoda. a bordo del futuristico A380, Emirates e volando sull’onda dell’ispirazione in First Class, fa una certa impressione!

Del resto, alla fine di un lungo viaggio, non c’è niente di meglio che arrivare ben rilassati e profumati di pulito, per la nuova giornata.

Esistono due Shower-Spa, in ogni area Prima Classe del velivolo e bisogna prendere un appuntamento prima di usarla, poiché si hanno a disposizione 20-25 minuti, per permettere ai due Assistenti-Spa di ripulire e aggiornare completamente ogni suite, prima che entri il passeggero successivo.

Il pavimento della doccia è riscaldato, per far ambientare i piedi e ciò permette già di realizzare che è una sensazione inusuale, in un normale bagno aereo!

Tutti i campioncini cosmetici griffati Bulgari provengono dalle Timeless Spa dll’Area Lounge Emirates degli aeroporti; hanno una vasta scelta di shampoo, balsamo, kit dentale, prodotti per la cura della pelle e rasoi usa e getta.

Il tempo a disposizione di 5 minuti per l’acqua corrente della doccia è segnalato da un indicatore sulla parete e si può interrompere, premendo un pulsante per mettere in pausa il flusso, specialmente se, lavando i capelli, non si vuole rimanere senz’acqua.

L’ambiente Lounge che anticipa la Shower Spa è sintonizzato sullo stile wellness, grazie a luci soffuse, orchidee, aromi o tisane.

Durante le lunghe ore in volo, ad alta quota, è importante comunque adottare piccoli accorgimenti per non accumulare stanchezza anche alla pelle e alle mucose.

Fondamentale è bere litri di acqua naturale, aggiungendo qualche goccia di ossigeno liquido da viaggio, come quello che uso io, l’O2spabar, dedicandosi a delle coccole-beauty tra i pasti, un film, un riposino, o un buon libro, applicando frequentemente e generosamente una crema molto idratante, anche su mani, collo e décolleté.

Il maggior lusso oggi è quello di riposare profondamente e bene.

Emirates ha studiato le poltrone zero gravity, ispirate alla tecnologia Nasa, che rendono il volo estremamente riposante.

Ormai lo stress da volo e jet-lag è solo un ricordo del passato.

Finalmente è arrivato il momento della doccia Spa aerea, con privacy, per un benessere sano, che rimette subito a nuovo, in attesa di ridecollare, più rigenerati di prima!

E se la Spa in aria non ha concesso i benefici attesi, si può sempre rimediare in un rituale mirato Jet-Lag Recovery, nelle Spa in aeroporto, dopo l’atterraggio, dato che proliferano ormai in tutto il mondo!

(Raphaella Dallarda – INSPATIMEBLOG)

STAY IN TOUCH

Join our social and be the first to know
about all our news!